CUS GENOVA – SARZANA BASKET 61 – 77
PARZIALI: 7-30 / 34-44 / 46-63.
CUS GENOVA: Bestagno 0, Vallefuoco S. 6, Pampuro 0, Dufour 32, Costacurta 0, Vallefuoco N.10, Bedini 5, Zavaglio 6, Ferraro 2, Leporati 0; n.e. Barbini e Bianco. All. Pansolin.
LUNA ABRASIVA SARZANA BASKET: Casini 12, Bencaster 6, Palac 19, Ferrari 11, Paulauskas 22, Fracassini 2, Melegari 2, Tesconi 0, Pizzanelli 3, Albanesi 0. All. Ricci.
ARBITRI: Rezzoagli di Rapallo e Kulik di Savona.
Probabilmente il Sarzana Basket, alla terza giornata del campionato di Serie C Silver ligure di pallacanestro, ha gettato una volta per tutte la maschera. Al Palacus genovese infatti i biancoverdi rifilano 16 punti di vantaggio ai campioni liguri del Cus Genova e s’insediano al comando solitario della classifica. A questo punto sembra chiaro che, dopo un anno un po’ di “letargo”, i sarzanesi si ripresentano da protagonisti con un fior di squadra. Probabile che se ne saprà ancora di più a fine settimana in occasione del superderby, al Palabologna sarzanese, con una Tarros La Spezia più indietro in graduatoria…ma anche con una gara in meno avendo già osservato il proprio turno di riposo.
Venendo all’ultima partita, con ogni probabilità hanno pesato in misura decisiva i 23 punti ventitré di scarto, che gli ospiti hanno inferto subito in avvio ai padroni di casa. Non c’è stato per la cronaca l’atteso rientro di capitan Simone Dell’ Innocenti, lasciato in panchina pure stavolta, si suppone per precauzione.
Questi poi gli altri risultati del turno; Aurora Chiavari-Pegli 53-55, Azimut Vado Ligure-Sestri 91-63, Pro Recco-Ospedaletti posticipata e Tarros La Spezia-Ardita Juventus Ge 84-46.
Ne consegue una classifica che recita: Sarzana Basket punti 6, Azimut Vaso, Tigullio Santa Margherita Ligure, Pegli, Sestri Levante e Tarros Sp 4, Cus Genova 2, Pro Recco, Ospedaletti, Aurora Chiavari e Ardita Juve F. 0.