Sarzana Basket pronto per il salto di categoria. L’ostacolo si chiama CUS Genova.

Dopo dei quarti di playoff davvero combattuti, i bianco verdi di patron Zucchini superano anche la semifinale; questa volta al meglio dei 5 incontri, ne sono serviti ben quattro per avere la meglio sull’Aurora Chiavari di coach Marenco, che riesce ad impegnare non poco i bianco verdi e ad allungare di un minimo la serie, aggiudicandosi gara 2 al Palarighe di Sarzana, e costringendo così Dell’Innocenti & Co. a dover fare gli straordinari, per aggiudicarsi gara 3 e gara 4 in casa dei chiavaresi e quindi il passaggio del turno; i giallo azzurri di Chiavari non hanno mai mollato nulla al Sarzana Basket, se non nei minuti conclusivi di gara 4, quando ormai i bianco verdi, sopra di 20 punti, avevano ipotecato risultato, serie e finale.
Quella finale fortemente voluta e costruita, gara dopo gara, senza nascondersi dietro alle reali ambizioni della società: tornare nel basket che conta.
Archiviate le semifinali però, coach Bertieri dovrà ora fare i conti con un avversario tosto, ed una situazione pesante per quel che riguarda gli strascichi che questa lunga stagione e formula dei playoff non hanno esitato a lasciare.
Questa l’analisi del coach del Sarzana Basket: “Usciamo da queste primi due turni di play off acciaccati fisicamente, ma forti e carichi psicologicamente. Abbiamo affrontato le peggiori squadre che avremmo potuto incrociare in questa fase finale di Campionato; squadre che abbiamo sempre sofferto, anche in regular season, molto più di tante altre. Due squadre mai dome e toste fisicamente, che infatti non ci hanno fatto sconti. Siamo provati fisicamente, ma abbiamo rafforzato notevolmente le nostre convinzioni. Abbiamo affrontato 7 partite in poco più di 3 settimane, giocando contro tutto e tutti, e ne siamo usciti vincitori. Ora abbiamo qualche giorno per ricucire gli strappi e mettere apposto tattiche e strategie per affrontare il nostro ultimo ostacolo. Credo che i valori in una finale play-off tendano ad appiattirsi; sono tante le variabili che possono incidere sugli esiti di questi tipi di gare. Ma è anche vero che sarà una serie al meglio di 5 partite; sono tante, ed è difficile che su così tanti minuti si possa celare il reale valore di una squadra sull’altra. Io credo che saremo in grado di chiudere degnamente questo campionato, e sono altresì certo del valore e forza dei miei ragazzi. Per il CUS Genova non sarà facile, venderemo cara la pelle, più di quanto si possano aspettare.”
Infine coach Bertieri non vuole dimenticare il sesto uomo in campo, che sino ad ora ha dato gran forza ai suoi, sia in casa che nelle dure trasferte di Chiavari, ricordando loro l’appuntamento per queste finali:
“Fino ad ora è stato esemplare il supporto dei nostri amici e tifosi, e siamo sicuri che avremo il loro appoggio anche in questa fase finale, anche perché senza di loro non sarebbe la stessa cosa sicuro; vi aspettiamo tutti, numerosi e caldi come sempre”.
Il fischio di inizio sarà per Sabato 24/05 alle ore 18.30 alla Palestra di Piazza Ricchetti a Sarzana, per Gara 1 di play off ; arbitri dell’incontro saranno il Sig. Rezzoagli Luca di Rapallo (GE), e Nuara Stefano di Busalla (GE).